L’Associazione  “Amici dell’Ospedale – Donatori di Sangue Perugia” acronimo AMOS DS è un’organizzazione di volontariato fondata nel 2017 da un gruppo di donatori e medici volontari, in seguito all’appello fatto ai cittadini per donare il sangue dal dr. Marchesi Mauro, responsabile del Servizio Immunotrasfusionale dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia.
Ci distinguiamo per non avere referenti esterni, giacché il nostro Statuto prevede che il Consiglio Direttivo sia costituito da rappresentanti dei donatori e dell’Ospedale.
 ll fatto che i dirigenti dell’associazione siano tutti personalmente coinvolti nella donazione, assicura l’individuazione precisa delle esigenze dei donatori e dei mezzi per soddisfarle. La professionalità dei soci fondatori coinvolti, assicura la possibilità di rispondere con competenza alle richieste di donazioni che, nel territorio regionale, sono ancora molto alte.
I riferimenti normativi sui quali si basa la creazione dell’Associazione, e a cui si rinvia sono:
·      la Legge quadro sul volontariato (L. 266/1991),
·      la legge n. 219/2005 relativa alla “Nuova disciplina delle attività trasfusionali e della produzione nazionale degli emoderivati”, e successive modifiche ed integrazioni;
·      il Piano regionale sangue e plasma 2016-2018, approvato lo scorso 1 agosto 2016 con Delibera della Giunta regionale n. 889;
·      l’Accordo Stato Regioni del 14/04/2016, “Revisione ed Aggiornamento dell’Accordo Stato Regioni 20 marzo 2008 relativo alla stipula di Convenzioni tra Regioni, Province Autonome e Associazioni e Federazioni di donatori di sangue.
L’Associazione trae i mezzi per conseguire i propri scopi:
a)    Dalle quote associative annuali degli associati sostenitori e dai contributi volontari dei soci fondatori e collaboratori volontari;
b)    Dai beni o contributi che pervengano all’associazione a qualsiasi titolo, tra i cui i contributi ordinari richiesti ai soli componenti del Consiglio Direttivo;
c)    Dal ricavato delle manifestazioni, effettuate occasionalmente dall’Associazione e delle attività organizzate dall’Associazione;
d)    Dai redditi derivati dal suo patrimonio;
e)    Dalle donazioni e lasciti , ed ogni altro tipo di entrata, ammessa ai sensi della legge 266/91.
f)      convenzioni
 
Le risorse dell’associazione ottenute sono direttamente finalizzate alla tutela della salute dei donatori.
L’Associazione delega il Centro Trasfusionale alla gestione dei prelievi ed al loro controllo medico, riservando a sé le attività promozionali ed in genere quelle proprie del volontariato.
Finalità
Operiamo nell’ambito territoriale di Perugia e della regione Umbria, come previsto dall’articolo 4 del nostro Statuto, con finalità “socio sanitarie” di contribuzione al fabbisogno di sangue, di educazione alla donazione e di miglioramento dell’opera di prevenzione per i donatori accanto a finalità di protezione civile per la predisposizione di piani di prelievo straordinario e di pronto intervento.